Viale Vittorio Emanuele II, n.45 53100 Siena
348 2490752 / 0577 045846
info@agenziaidea.net

Documenti per vendere casa: ecco tutto quello che devi procurarti.

Documenti per vendere casa: ecco tutto quello che devi procurarti.

documenti per vendere casa

Quando si decide di mettere in vendita un immobile, è bene preparare con dovuto anticipo tutta la documentazione relativa. Questa infatti sarà importante già nella fase iniziale del percorso di compravendita. In questo articolo scoprirai perché e quali sono i documenti necessari per vendere il tuo immobile.

Per dare il via ad una vera trattativa di compravendita è essenziale avere a portata di mano tutta la documentazione relativa alla casa che stai vendendo, in modo da poter dare risposte certe e garanzie al tuo potenziale acquirente. I documenti per la vendita, in particolare quelli che attestano la proprietà e la regolarità urbanistico-catastale, sono importanti già nel momento in cui decidi di fissare il giusto prezzo della tua casa e nella fase della sua promozione pubblicitaria.

Può darsi che tu abbia già in mente il prezzo che daresti al tuo immobile e hai un’idea di quanto vorresti ricavare; ma solo la valutazione professionale di un agente immobiliare competente può fissare il giusto valore di mercato. La stima viene condotta con un’analisi completa e approfondita dell’immobile; tutto deve essere in regola e a questo scopo esaminare anche la documentazione è essenziale.

L’agente immobiliare saprà indicarti il prezzo adatto al tuo immobile e aiutarti a fissare una richiesta adeguata al mercato.

Se desideri un servizio eccellente per la tua compravendita a Siena, rivolgiti all’Agenzia Idea Immobiliare.

Quali sono i documenti per vendere casa?

Per prepararti ad affrontare la vendita della tua casa, ecco l’elenco della documentazione che ti occorre.

Dati personali.

  • Dati anagrafici: copia fronteretro della carta di identità in corso di validità e del codice fiscale che accertino l’identità del proprietario dell’immobile;
  • Certificato stato civile: un certificato che attesti lo stato libero del venditore se è celibe o nubile, un certificato di matrimonio se è sposato (dove deve essere indicato anche il regime patrimoniale di comunione o separazione di beni), l’eventuale sentenza di divorzio se divorziato;
  • Permesso di soggiorno valido: da presentare solo nel caso di proprietario extracomunitario residente nella Comunità Europea.

Documenti che attestano la proprietà.

  • Atto di provenienza dell’immobile: è necessaria una fotocopia dell’atto notarile di acquisto o donazione o divisione dell’eredità e dichiarazione di successione in base al titolo con cui il proprietario è entrato in possesso dell’immobile. Oltre ai dati del proprietario nell’atto di provenienza risultano l’ubicazione esatta della casa, la quota di possesso, i dati catastali e la rendita catastale;
  • Contratto di locazione: se l’immobile in vendita è locato, il venditore deve consegnare anche una copia del contratto d’affitto che riporti le generalità dell’inquilino e la durata del contratto.

Documenti che attestano la regolarità urbanistica e catastale.

  • Planimetria e visura catastale: completi di eventuali variazioni e frazionamenti avvenuti dopo la costruzione, questi documenti devono essere presentati dal venditore, ma il notaio dovrà comunque verificare e aggiornare le visure fino alla data dell’acquisto;
  • Concessione edilizia: certificazione che viene rilasciata dal comune al costruttore;
  • Condono edilizio: se il proprietario ha fatto delle modifiche all’immobile che sono state oggetto di condono, tra i documenti serve anche il condono edilizio;
  • Certificato di agibilità e abitabilità ed eventuali sanatorie: documentazione che attesta che siano rispettati i requisiti di legge necessari per garantire sicurezza e comfort a chi abita nell’immobile in questione;
  • Relazione tecnica (se il proprietario ne è in possesso): strumento redatto da un ingegnere, architetto o geometra, attraverso il quale il venditore deve garantire, in sede di rogito o donazione, la conformità catastale ed urbanistica dell’immobile;
  • Attestato di prestazione energetica (APE): obbligatorio per la compravendita ma anche per la locazione di un immobile, l’APE ne descrive le condizioni energetiche assegnandogli una classe energetica;
  • Certificato di conformità degli impianti o certificato di rispondenza rilasciato da un tecnico professionista di ogni settore: il certificato di conformità è un documento che viene rilasciato dalla ditta che ha eseguito i lavori degli impianti di gas, luce, acqua e ne dichiara la conformità alle normative esistenti;
  • Certificato di destinazione urbanistica: da presentare per i terreni o i giardini superiori a 1000 mq;
  • Autorizzazione beni culturali: qualora la casa fosse soggetta a particolari vincoli perché classificata come bene culturale, serve l’autorizzazione della soprintendenza per procedere con la vendita;
  • Regolamento di condominio: se l’immobile in vendita è un appartamento in condominio può essere necessario questo documento da richiedere all’amministratore, al quale puoi chiedere anche la liberatoria che certifichi che non ci sono pendenze in riferimento ai pagamenti delle quote condominiali pregresse;
  • Contratto di mutuo: se l’immobile da vendere è ancora gravato da un mutuo è necessario presentare una copia del contratto; se invece il mutuo è stato estinto di recente basta presentare la ricevuta del versamento di estinzione.

Per avere la certezza di intraprendere la tua vendita immobiliare partendo col passo giusto ed essere in possesso dei documenti necessari affidati all’Agenzia Idea Immobiliare.

Contattaci per una consulenza, ti aspettiamo!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *